Categorie
Guide

Come Scegliere un Proiettore

Decidere come scegliere un videoproiettore può risultare più difficile del previsto. Per questo il team di Space of Tech elencherà per voi i punti chiave da considerare durante l’acquisto!

Luminosità
Risulta essere sicuramente uno dei parametri di maggiore importanza e rappresenta l’intensità di luce che il modello può emettere. La luminosità viene misurata in lumen (unità di misura del flusso luminoso), dove ogni lumen corrisponde alla luminosità emessa da una candela. La misura del flusso luminoso visibile è basata sulla curva di sensibilità dell’occhio alla radiazione luminosa ed è minore della potenza radiante emessa. Un videoproiettore con più luminosità proietterà immagini più vivide e colorate in un ambiente anche non completamente al buio. In generale consigliamo dai 1.000 ai 2000 lumen per sale piccole e scure fino a più di 2.000 per sale grandi e ben illuminate. Ovviamente più grande è la superficie su cui si intende proiettare, maggiore sarà la luminosità necessaria.
Nell’immagine sopra, a sinistra una bassa luminosità, a destra un’alta luminosità. Si può notare come una scena più luminosa sia più facilmente visibile, specialmente in un ambiente non buio.

Rapporto di Contrasto
Risulta essere sicuramente il parametro che maggiormente determina la qualità dell’immagine. Si esprime con un rapporto numerico (es. 15000:1), che rappresenta il rapporto tra la luminosità di un’immagine completamente bianca rispetto a una completamente nera (es: bianco 15000 volte più luminoso). Un proiettore con alto rapporto di contrasto proietterà immagini più ricche e con colori più saturi rispetto ad un proiettore con basso rapporto di contrasto, e avrà una migliore profondità del nero, nitidezza delle ombre e sfumatura del colore. Con un rapporto di contrasto troppo basso, alcuni dettagli dell’immagine potrebbero non essere visibili e il nero potrebbe essere visualizzato come grigio.

Correzione Trapezoidale (Keystone correction):
Aiuta il settaggio e il posizionamento del proiettore rispetto alla superficie di proiezione. A seconda della posizione infatti, l’immagine può essere rappresentata distorta in un trapezio. Questa funzionalità permette di correggere l’effetto e di godere dei benefici di una disposizione del proiettore anche moderatamente angolata.

Risoluzione
Questo parametro è di più facile comprensione perché è lo stesso utilizzato per i televisori. Nel caso dei proiettori, una risoluzione massima di 800×600 pixel può andar bene per presentazioni power point, ma risoluzioni maggiori (HD, 1280×720, 1920×1080) sono necessarie per godere appieno di film e TV. La prima cifra rappresenta il numero di punti di visualizzazione orizzontali, il numero di colonne della nostra matrice, tanto per intenderci (oppure in altre parole, il numero di pixels presenti in ogni linea orizzontale), mentre la seconda cifra definisce il numero di punti di visualizzazione verticali. Quanto più è alto il numero di pixels fisicamente presenti, tanto è maggiore la capacità di rappresentare su schermo immagini dettagliate, dai contorni fluidi e continui. Pertanto, si può affermare con tranquillità che la risoluzione è un indicatore dell’accuratezza o del dettaglio riproducibile.

Dimensioni e Peso
Caratteristiche che seppure scontate, possono determinare la scelta di un proiettore in base all’utilizzo che se ne vuole fare. Ovviamente se il vostro scopo è un proiettore per presentazioni power point o simili, avrete bisogno di un proiettore piccolo e leggero, magari tascabile, come questi mini proiettori segnalati su Videoproiettore.net.

Rumorosità
Questo parametro generalmente non viene considerato poiché in di solito nessuna TV emette rumore. Purtroppo questo non è il caso dei proiettori, che nella maggior parte dei casi necessitano di una grande ventilazione per il raffreddamento durante l’utilizzo. Ovviamente, Il rumore emesso deve essere il minore possibile per far in modo di non disturbare l’audio che accompagna la visione. Il livello di rumorosità di un proiettore viene misurato in dB (decibel). Come termine di paragone, possiamo considerare che 10dB equivalgono al fruscio di un vento debole, 20dB al vento, 30dB al frusciare di foglie o il rumore di fondo di una biblioteca, ecc… I migliori proiettori attualmente in produzione producono livello di rumorosità compreso tra i 20 ed i 30dB, che, pur essendo già un ottimo livello, risulta comunque sufficiente a non passare inosservato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *